Banner Teatro Instabile new

Visita il sito della Foresteria,
potrai prenotare il tuo soggiorno

Collegamento alla foresteria

 

Banner Aldo new

 

 

Logo x mail

 

  

 Sito web new1

 

 

  

Visualizza i settori platea/galleria Scarica PDF-

-

Prevendita sul circuito

 

 Vivaticket

www.vivaticket.it

Call center 899.666.805

 

  

  

 

Docenti18app grande

 -

 

 

 

Il 10 e 11 febbraio 2017 la Fondazione Grazia Deledda di Paulilatino rappresenterà l'opera "Don Giovanni" di W. A. Mozart.

Nata dalla collaborazione con il librettista Lorenzo Da Ponte, il Don Giovanni, a 230 anni dalla sua prima rappresentazione, è tutt'oggi un'opera moderna e accattivante.

La vicenda ruota attorno al personaggio di Don Giovanni e al suo desiderio irrefrenabile di sedurre le donne a qualsiasi costo.  All'interno del "dramma giocoso", le parti buffe si alternano a parti serie dando vita a un'opera affascinante dove personaggi dai caratteri così diversi convivono armoniosamente legati dal sublime disegno musicale e drammaturgico mozartiano.

Alberto Bianchi sarà Don Giovanni accompagnato da uno strepitoso castdove spiccano i nomi di Linda Campanella nelle vesti di Donna Anna e Nila Masala nel ruolo di Donna Elvira.

Coro e Orchestra della Fondazione Grazia Deledda sono diretti da Cristina Greco, la regia è firmata da Aldo Sicurella.

 

  

 

 

 PLA0783 PLA0812 PLA0909 PLA0961

   

 PLA067600-25-59 PLA1026 PLA0645 PLA1931 light

 

   

 ____Manifesto Scarica PDF_________

Programma di sala  Scarica PDF_________

Rassegna stampa Scarica PDF

 

 

 

 

MADAMA BUTTERFLY

 

 

Logo x mail

 

 

Cast x sito new. bianco

 

 

Visualizza i settori platea/galleria Scarica PDF-

-

Prevendita sul circuito

 

 Vivaticket

www.vivaticket.it

Call center 899.666.805

 -

A settant'anni dal lancio della bomba atomica sulle città di Hiroshima e Nagasaki, il Teatro Grazia Deledda allestisce l'opera Madama Butterfly di Giacomo Puccini per ricordare la bellezza della città di Nagasaki prima della tragedia a tutti nota che avrebbe portato all'omicidio di massa di milioni di persone con conseguenze devastanti anche sulle successive generazioni.  

Sullo sfondo di una Nagasaki di primo '900 si consuma il dramma di Butterfly.

Butterfly è una storia d'amore e di passione in cui l'ingenuità, la dolcezza, la purezza di Cio-Cio-San si contrappongono al carattere cinico e frivolo di Pinkerton.

La musica, alternando melodie di ispirazione popolare giapponese a citazioni dell'inno americano, sottolinea l'incontro tra due civiltà così diverse: il popolo americano e il popolo giapponese.

L'attesa è una componente drammaturgica essenziale che si perpetua e si sviluppa non affievolendo mai i sentimenti di Cio-Cio-San.

I temi dell'onore, della dignità e della morte completano i tratti di quest'opera che porta alla morte di Butterfly con un accordo finale sospeso dell'orchestra che induce a pensare che il dramma di Butterfly non finirà mai.

Ogni ascoltatore terrà nel cuore in lieta risonanza e "con gelosa custodia" il ricordo della giovane geisha e del porto naturale di Nagasaki di inizio XX secolo.

 

TRAMA

Nagasaki.

Pinkerton, ufficiale della marina americana, sposa Butterfly, una geisha di 15 anni. La giovane non capirà che per il suo sposo è un semplice divertimento esotico e si innamorerà perdutamente del suo marinaio al punto di rinnegare la sua famiglia e la sua religione.

Gli anni passano: Pinkerton è rientrato negli Stati Uniti e si è sposato con una "vera sposa americana", Butterfly, poverissima, nonostante non abbia più sue notizie, l'aspetta, continuando a sperare in un suo ritorno. Ella gli è fedele e spera che un giorno Pinkerton scoprirà che ha avuto un figlio da lei.

Solo tre anni dopo Pinkerton tornerà a Nagasaki ma con la sua nuova sposa. Quando Butterfly comprenderà la situazione, affiderà il figlioletto a Pinkerton nell'auspicio di una vita migliore e si toglierà la vita perchè il figlio non senta il desiderio di colmare il materno abbandono.

 

 

 

IMG 1567IMG 1728IMG 1563IMG 1473

   

Madama Butterfly (2)IMG 2002IMG 1911IMG 1814

   

 

 

 ____Manifesto Scarica PDF_________

Programma di sala  Scarica PDF_________

Rassegna stampa Scarica PDF

 

 

 

 

Cookie policy

Privacy Policy

MADAMA BUTTERFLY (2)

 

 

Logo x mail

 

 

Cast x sito new. bianco

 

 

Visualizza i settori platea/galleria Scarica PDF-

-

Prevendita sul circuito

 

 Vivaticket

www.vivaticket.it

Call center 899.666.805

 -

A settant'anni dal lancio della bomba atomica sulle città di Hiroshima e Nagasaki, il Teatro Grazia Deledda allestisce l'opera Madama Butterfly di Giacomo Puccini per ricordare la bellezza della città di Nagasaki prima della tragedia a tutti nota che avrebbe portato all'omicidio di massa di milioni di persone con conseguenze devastanti anche sulle successive generazioni.  

Sullo sfondo di una Nagasaki di primo '900 si consuma il dramma di Butterfly.

Butterfly è una storia d'amore e di passione in cui l'ingenuità, la dolcezza, la purezza di Cio-Cio-San si contrappongono al carattere cinico e frivolo di Pinkerton.

La musica, alternando melodie di ispirazione popolare giapponese a citazioni dell'inno americano, sottolinea l'incontro tra due civiltà così diverse: il popolo americano e il popolo giapponese.

L'attesa è una componente drammaturgica essenziale che si perpetua e si sviluppa non affievolendo mai i sentimenti di Cio-Cio-San.

I temi dell'onore, della dignità e della morte completano i tratti di quest'opera che porta alla morte di Butterfly con un accordo finale sospeso dell'orchestra che induce a pensare che il dramma di Butterfly non finirà mai.

Ogni ascoltatore terrà nel cuore in lieta risonanza e "con gelosa custodia" il ricordo della giovane geisha e del porto naturale di Nagasaki di inizio XX secolo.

 

TRAMA

Nagasaki.

Pinkerton, ufficiale della marina americana, sposa Butterfly, una geisha di 15 anni. La giovane non capirà che per il suo sposo è un semplice divertimento esotico e si innamorerà perdutamente del suo marinaio al punto di rinnegare la sua famiglia e la sua religione.

Gli anni passano: Pinkerton è rientrato negli Stati Uniti e si è sposato con una "vera sposa americana", Butterfly, poverissima, nonostante non abbia più sue notizie, l'aspetta, continuando a sperare in un suo ritorno. Ella gli è fedele e spera che un giorno Pinkerton scoprirà che ha avuto un figlio da lei.

Solo tre anni dopo Pinkerton tornerà a Nagasaki ma con la sua nuova sposa. Quando Butterfly comprenderà la situazione, affiderà il figlioletto a Pinkerton nell'auspicio di una vita migliore e si toglierà la vita perchè il figlio non senta il desiderio di colmare il materno abbandono.

 

 

IMG 1567IMG 1728IMG 1563IMG 1473

 

   

 

Madama Butterfly (2)IMG 2002IMG 1911IMG 1814

 

   

 

 ____Manifesto Scarica PDF_________

Programma di sala  Scarica PDF_________

Rassegna stampa Scarica PDF

Loghi footer new

 

INFORMATIVA
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.